La marcatura laser sfrutta le reazioni chimico fisiche dei materiali quando sottoposti ad irraggiamento da parte di un incisore laser apposito. Lo scopo finale di questo tipo di marcatura è quello di rimuovere fisicamente il materiale superficiale del substrato oppure di modificarne in maniera permanente stato o colore, per creare contrasto visivo tra la superficie originale ed il messaggio stampato.

Essendo la marcatura laser una tecnologia di marcatura che non aggiunge materiali esterni quali inchiostri o ribbon inchiostrati, è determinante classificare la compatibilità dei materiali da marcare rispetto alla fonte usata nel marcatore laser. Di norma il risultato ottimale è quello dove il raggio laser deve essere assorbito dalla superficie del rivestimento solo per pochi micron; è infatti questa la quantità di energia sufficiente per modificarne la superficie.

Visualizzazione di tutti i 6 risultati